Genova: conferita la milionesima bottiglia presso gli ecocompattatori garby

È un genovese della Foce, vero ‘fan’ della raccolta differenziata e degli ecocompattatori, il premiato oggi in piazza Paolo da Novi dall’Assessore all’Ambiente Matteo Campora, dal Presidente AMIU Genova Pietro Pongiglione e da Furio Truzzi, Presidente Istituto Ligure del Consumo, per aver consegnato all’ecocompattatore del suo quartiere la milionesima bottiglia di plastica.

«Sono molto contento di questa iniziativa – spiega il signor Paolo Patti, al quale è stato consegnato un assegno ‘simbolico’- e, praticamente, non passa settimana durante la quale non faccia una visita all’ecocompattatore di piazza Paolo da Novi. Ho già usufruito di diversi premi, come sconti in alcuni negozi del quartiere, e ora potrò apprezzare anche gli altri coupon». Patti, sposato, con tre figli e per ora nessun nipote, è da poco andato in pensione, dopo una vita in Ansaldo (oggi Hitachi Rail Sts) come responsabile qualità: «Ho viaggiato in tutto il mondo grazie al mio lavoro, anche in Paesi come la Danimarca che sono molto avanti sui temi della raccolta differenziata, anche da qui è nata la mia passione sul tema. Sono stato anche responsabile ambientale per i progetti di Ansaldo legati alla metropolitana di Copenaghen». Il premio è formato dall’insieme di sconti, voucher e coupon previsti e offerti da tutte le attività convenzionate e che aderiscono all’iniziativa PlasTiPremia, come negozi di vicinato e supermercati, oppure altri incentivi legati a mobilità sostenibile, cultura, sport e salute.

Dichiara Matteo Campora, Assessore all’ambiente, ai rifiuti e alla transizione ecologica: «L’Amministrazione guarda con grande interesse alle tante iniziative promosse per incrementare la raccolta differenziata, che non possono prescindere dal coinvolgimento dei cittadini in collaborazione con AMIU, le filiere del riciclo e le associazioni del territorio. Ricordo tra l’altro che la plastica raccolta negli ecocompattatori è pura e di alta qualità avendo pochissime frazioni estranee».

I genovesi continuano ad aderire con grande entusiasmo a questo tipo di raccolta differenziata, confermando numeri da record; il sabato è giorno preferito per il conferimento, nel quale vengono consegnate circa 26.000 tra bottiglie e flaconi in plastica, rispetto ad una media giornaliera degli altri giorni di 22.000 pezzi. Nelle ultime settimane la classifica delle macchine con migliore ‘performance’ giornaliera vede sul podio al primo posto Sampierdarena con 2.540 tra bottiglie e flaconi, medaglia d’argento Marassi con 2.517 e al terzo posto, sui tredici ecocompattatori presenti in città, si attesta la Foce con 2.463 pezzi.

«Nessun gesto è superfluo, perché anche piccole azioni ci permettono di ottenere grandi risultati. – aggiunge Pietro Pongiglione, Presidente AMIU Genova – L’impegno dell’azienda e dei nostri dipendenti, con una sempre maggiore attenzione nella gestione della plastica, può attuarsi solo attraverso una filiera trasparente, sicura e attenta a processi rispettosi dell’ambiente. Un processo che senza il contributo dei genovesi diventa uno sforzo inutile».

Per usufruire di sconti, premi e coupon i genovesi devono portare esclusivamente bottiglie e flaconi in plastica e, in via sperimentale, nell’ecocompattatore del Porto Antico si raccolgono anche le lattine in alluminio. «Abbiamo raggiunto un importante obiettivo: con un milione di pezzi conferiti, i genovesi tagliano un prestigioso traguardo confermando una grande attenzione ai temi ambientali – ha dichiarato il Presidente di Corepla Giorgio Quagliuolo – Questa iniziativa si dimostra una valida attività per migliorare la captazione di bottiglie e flaconi consolidando l’impegno dei cittadini sul tema della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e sul loro corretto avvio a riciclo».

Per avere sempre sotto controllo i propri conferimenti e i punti accumulati si può utilizzare la app “PlastiPremia” con l’utilizzo della propria tessera sanitaria oppure raggruppare gli scontrini che vengono emessi ad ogni consegna di plastica agli ecocompattatori. Non trascurabili le ricadute sul tessuto commerciale: i negozi e le attività coinvolte sono oltre 80 (tra cui anche due catene di supermercati) e i coupon emessi, con valore diverso, superano finora quota 2.000. Conclude Furio Truzzi, Presidente dell’Istituto Italiano del Consumo: «Un milione di volte grazie ai cittadini genovesi che hanno decretato la riuscita di questo progetto, fortemente voluto dalle Associazioni dei Consumatori, dalle Istituzioni, da AMIU e dalle aziende che hanno messo a disposizione i premi».

Fonte: Comune di Genova

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest